Nureci

Febbre Nilo, dimesso un paziente sardo

È stato dimesso uno dei due pazienti colpiti da Febbre del Nilo e ricoverati nell'unità Operativa di Medicina interna dell'ospedale San Martino di Oristano. L'altro paziente, che aveva trascorso un periodo presso l'Unità di Rianimazione dell'ospedale Santissima Annunziata di Sassari, è stato anche lui dichiarato fuori pericolo ed è in procinto di essere trasferito in una struttura in cui sarà sottoposto a riabilitazione motoria, necessaria dopo il lungo periodo di immobilità. Intanto, sul fronte animale, si registra una nuova positività fra i volatili: si tratta di una cornacchia la cui carcassa è stata rinvenuta nei giorni scorsi a Marrubiu (Oristano) dal Corpo forestale e consegnata agli operatori del Dipartimento di Prevenzione della Ats-Assl Oristano. Il volatile, come diagnosticato dalle analisi condotte dall'Izs (Istituto Zooprofilattico sperimentale della Sardegna) di Sassari, è risultato positivo al virus della West Nile Disease. Ora si attende la conferma ufficiale da parte del Centro di riferimento nazionale di Teramo.(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie